Categories
blackchristianpeoplemeet fr adult dating

Matchandthecity è su Plug the fun insieme un’intervista tutta dedicata alla dating app

Matchandthecity è su Plug the fun insieme un’intervista tutta dedicata alla dating app

Attualmente sono contentissima di sentire Marvi appena invitato qui riguardo a Plug the fun.Per chi non la conoscesse potete trovarla qui:Sito personaleFacebookIntagramMa soprattutto nel caso che non la conoscete vi richiamo verso interpretare il conveniente tomo apposito interamente verso tinder.Ma andiamo al perciò e conosciamola meglio…

Chi ГЁ Marvi Santamaria, la uomo dietro il progetto matchandthecity?

Sono una partner di 32 anni, nata in Sicilia, giacché lavora verso Milano (a causa di dunque per smartworking) mediante un’agenzia pubblicitaria mezzo Social mezzi di comunicazione direttore. Nel 2015 mi sono trasferita a Milano, avevo 25 anni, ero solo e non conoscevo nessuno per municipio: condizioni ideali durante aprire per servirsi le dating app. Un mio benevolo mi parlò di Tinder, così mi buttai. Ho continuamente avuto una propensione e trasporto verso i mondi virtuali e verso il digital – non durante niente dopo ho deciso di lavorare durante presente fondo – e conseguentemente impiegare le dating app per me non è stata una effrazione eppure prima un sistema a me confacente, sostenuto da tanta interesse.

Appresso alcuni anni di costume tanto consueto di dating app (Tinder, Happn, OkCupid…) sentii il opportunità di partecipare ciò che avevo sperimentato sulle app – alti e bassi – insieme altre persone, perchè nella mia cerchia di amici pochi le usavano e non avevo modo di sentire un gara. Dunque cercai online. Evo il 2017 e non esisteva nessuna community verticale sul paura sui social. Decisi di crearla io e la chiamai “Match and the City”, con riferimento alla famigerata sequela TV “Sex and the City”, tuttavia col “match” con modo perchè questo principio è diagonale a tutte le dating app. Perciò ho avviato aprendo una vicenda Facebook , alla che razza di dopo si sono aggiunti estranei tasselli astuto verso produrre un ecosistema: blog, profilo Instagram , due gruppi Facebook chiusi durante cui confrontarsi riguardo a storie di dating app (questo per sole donne e attuale insieme), un podcast, talk a eventi (ho parlato ad modello a Campus festino e alla Milano Digital Week e in alcune corporazione), interventi per radiotrasmittente e mediante TV (sono stata ad ipotesi sul TG1 e TV8) e ed un testo, “Tinder and the City“, con cui ho pensoso riflessioni saggistiche sulla “Tinder generation” e racconti di incontri nati circa Tinder.